Come purificare l’aria di casa in 5 passaggi

Pubblicato da Futuro-intelligente il

come-purificare-aria-di-casa

Mantenere la corretta qualità dell’aria in casa non è solo possibile, ma è più facile di quanto puoi immaginare. Purificare l’aria di casa è un ottimo modo per rendere il nostro ambiente un luogo più salutare.

Se vivi in città, ti sarai sicuramente accorto di quante piccole particelle e polvere rimangono sospese nell’aria, soprattutto quando si aprono le finestre. Spesso causano tosse, starnuti, irritano gli occhi e aggravano i sintomi di altre patologie, come allergia o asma.

Mentre la pioggia pulisce l’ambiente dall’inquinamento in spazi aperti, in aree chiuse è più difficile per noi liberarci degli inquinanti in modo naturale, come polline, gas tossici, batteri, fumo di tabacco, polvere e un’ intera serie di particelle microscopiche che danneggiano la nostra salute, in particolare quella delle persone più vulnerabili, dei bambini e degli anziani.

Scopriamo insieme quali sono le piccole raccomandazioni per evitare l’inquinamento domestico.

Pulisci bene la casa

Sembra molto semplice: l’accumulo di spazzatura in casa genera e immagazzina polvere, quella serie di minuscole particelle che galleggiano nell’aria e si depositano su tutti gli oggetti formando uno strato di sporco.

Se vuoi mantenere l’aria di casa pulita devi aspirare frequentemente ed evitare di usare utensili come spolverini che disperdono le particelle invece di rimuoverle. Guarda anche i prodotti per la pulizia che usi o i disinfettanti, poiché la loro composizione può essere particolarmente aggressiva e quelle particelle tossiche rimarranno nell’ambiente.

Presta maggiore attenzione alla biancheria da letto (tende, tappeti, trapunte, cuscini …). I tessuti di questi oggetti sono grandi accumulatori di allergeni e altre particelle contaminanti.

Ventilare correttamente

Non dobbiamo perdere la vecchia usanza delle nostre nonne di aprire le finestre non appena ci alziamo per “aerare” la casa.  Al mattino presto e nel tardo pomeriggio, prima che faccia buio, è il momento migliore  per ventilare gli spazi chiusi, perchè il numero di particelle sospese nell’aria è minore. Una raccomandazione è quella di non lasciare le finestre aperte per più di mezz’ora.

Purifica l’ ambiente

Aprire le finestre per un pò non è la soluzione definitiva ai problemi di inquinamento negli spazi chiusi. Se sei esigente e non vuoi fare troppi sforzi, è meglio che qualcuno lo faccia per te. Parliamo di depuratori d’aria . Dispositivi che filtrano l’aria in spazi chiusi e puliscono tutti gli inquinanti in modo efficace e rapido.

Rowenta ha il purificatore Intense Pure Air , in grado di filtrare il 100% di allergeni e particelle minuscole. La sua grande capacità di purificazione con quattro livelli, ti permetterà non solo di eliminare i contaminanti più visibili (polvere, lanugine, peli…), ma anche le particelle più piccole, invisibili all’occhio umano, come batteri, virus, allergeni di tutti i tipi, polvere e formaldeide.

come purificare l'aria di casa Intense Pure Air

Sarai grato dell’esistenza di questi purificatori quando ti renderai conto che respirare un aria più pulita non solo ti permette di evitare allergie ma anche di avere un sonno migliore e più profondo.

Natura a casa

Ricordati che le piante non sono vietate a casa! Al contrario, alcune, contribuiscono alla purificazione dell’aria in casa e negli uffici. La NASA anni fa li ha identificati in uno studio completo. Tra queste ci sono la palma di bambù, la lingua della suocera, le Sansevieria e il giglio della pace.

Ma la natura non dovrebbe manifestarsi solo nelle nostre case sotto forma di piante. Se vuoi evitare che le particelle tossiche si diffondano nell’ambiente domestico, presta molta attenzione ai tessuti e ai materiali. Dovresti sapere che molti oggetti da costruzione, colle o vernici hanno elementi tossici che emettono sostanze inquinanti nell’ambiente. Lo stesso vale per alcuni materiali tessili.

Prediligi fibre naturali, come lana o cotone. Bambù, vetro o sughero per mobili. Ci sono anche dipinti ecologici con colori atossici e privi di solventi.

piante-a-casa-purificano-l'aria

Elimina l’umidità

Quando l’umidità interna supera i livelli raccomandati, si comincia ad avere problemi di condensa e di muffa. Quest’ultima è un grande accumulatore di particelle contaminanti. Pertanto, per mantenere asciutti gli spazi chiusi, è necessario disporre di un’ adeguata ventilazione, pulire accuratamente con acqua e sapone le aree in cui è più frequente ( ad esempio vicino alle finestre ) e utilizzare un’ altra serie di dispositivi, come i deumidificatori per ambiente. In questo caso il DeLonghi Tasciugo AriaDry è in grado di rilevare la temperatura e il grado di umidità rimuovendola fino a 1 litro/h, raccogliendola nella tanica di 4,5 l. L’ apparecchio ha una portata fino a 100 mq di spazio domestico e si arresta in automatico con il grado di umidità desiderato.

Categorie: Blog

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *