Migliori Smartphone Fascia Media

Pubblicato da Futuro-intelligente il

i-migliori-smartphone-di-fascia-media

Guida dettagliata e completa sui migliori smartphone di fascia media

Scegliere uno smartphone di fascia media che abbia un buon rapporto qualità-prezzo non è così semplice come può sembrare. Ci sono molte variabili da considerare. 

Ti piacciono gli schermi grandi? O forse apprezzi di più non doverlo ricaricare spesso? Forse lo usi per scattare foto e hai bisogno di una fotocamera di qualità? Oppure sei un viaggiatore frequente e una doppia SIM ti semplificherebbe la vita?

In questo articolo abbiamo analizzato per te i migliori smartphone di fascia media per offrirti una raccomandazione personalizzata in base alle tue esigenze.

La classifica si base su 4 fattori essenziali da tenere in considerazione prima dell’acquisto:

  • Dimensioni
  • Fotocamera
  • Schermo
  • Sistema Operativo

I migliori smartphone di fascia media del 2019

Consulta la nostra guida per scoprire il miglior prezzo degli smartphone in base alle tue esigenze. Ci premuriamo di aggiornare la guida ogni mese per conoscere tutte le novità del mercato!

Motorola Moto G7

Un classico che migliora il suo design e rimane una scommessa sicura ed affidabile ad un prezzo contenuto.

Nel 2019 Motorola ha presentato la settima revisione di questa famiglia, annunciando il nuovo Motorola Moto G7, una gamma di smartphone che offrono sicurezza e stabilità a prezzi contenuti.

Il Motorola Moto G7 Plus è il modello più importante della serie G. Tuttavia, le basi della sua costruzione non sono cambiate significativamente rispetto al Moto G6 Plus del 2018. La parte posteriore è in vetro curvato, che incanta gli occhi e le dita, e i lati sono in alluminio. Ci sono telefoni molto più economici che usano una combinazione di vetro e metallo, ma il vero vetro curvo è ancora relativamente raro sui telefoni sotto i 300 €.

Il Motorola Moto G7 Plus ha uno scanner di impronte digitali efficiente, una solida memoria da 64 GB, un jack per cuffie da 3,5 mm e un ottima autonomia con TurboPower che consente una ricarica di alta velocità della batteria.

La qualità dello schermo è eccellente con il display Max Vision Full HD+ da 6.2” per una ottima esperienza visiva a tutto schermo.

Dispone di due fococamere da 16 mp e utilizza un software che migliora le foto in condizioni di scarsa luminosità, in più lo stabilizzatore ottico dell’immagine.

Il suono è stato curato anche grazie alla presenza di due altoparlanti che forniscono un suono stereo, qualcosa di raro anche nella gamma alta.

Il processore è un octa-core Qualcomm Snapdragon 636 che offre ottime prestazioni.

Pro

  • Ottimi materiali
  • Prestazioni fluide e risposta ai comandi eccellente
  • Schermo con ottima risoluzione

Contro

  • Regolazione automatica dell’illuminazione gestita piuttosto male
  • Lo schermo troppo grande può risultare ingombrante
  • Da migliorare la fotocamera posteriore

BQ Aquaris X2

Un dispositivo con molte funzionalità di fascia alta ad un prezzo medio.

Continuando la nostra selezione dei migliori smartphone di fascia media, non possiamo non citare il nuovo BQ Aquaris X2. Questo modello mira ad emulare le caratteristiche dei modelli di fascia più alta ad un prezzo molto più conveniente. La prima nota positiva proviene dal suo schermo, che occupa l’intero fronte del dispositivo.

È un pannello LCD da 5,65 pollici con proporzioni standard 18: 9 e risoluzione FHD + di 2.160 x 1.080 pixel , con una densità di 428 pixel per pollice.

È uno schermo chiaro e luminoso, anche se i suoi 650 cd/m² di luminosità non raggiungono altri modelli di gamma più alta e non è così visibile in condizioni di elevata luce ambientale.

A livello di design e misure, ci troviamo di fronte un mobile in alluminio di 150,7 x 72,3 x 8,3 mm e 163 grammi di peso che mantiene il solito aspetto estetico, funzionale e classico di BQ con un tocco premium grazie al suo schermo infinito e una parte posteriore in metallo in cui appare il lettore di impronte digitali.

Incorpora un processore Snapdragon 636 con 8 core a 1,8 GHz . Questa è la fascia media di Qualcomm, che garantisce prestazioni ottimali in qualsiasi uso quotidiano del telefono e anche nelle prestazioni della maggior parte delle applicazioni e dei videogiochi. La memoria è espandibile a 256 GB tramite scheda micro SD.

Le fotocamere sono anche abbastanza buone:

  • La Fotocamera posteriore è un doppio sensore da 12 e 8 Megapixel e apertura f / 1.8 , che consente di scattare foto con la modalità ritratto.
  • La Fotocamera frontale ha un singolo obiettivo da 8 Megapixel con apertura f / 2.0 , ma offre anche una modalità ritratto creata dal software. 

L’autonomia del BQ Aquaris X2 è determinata da una batteria da 3.100 mAh , che offre fino a un giorno e mezzo di uso costante, una cifra più che rispettabile.

Non include la ricarica wireless, ma fortunatamente ha una ricarica rapida fino al 50% in soli 30 minuti.

Aquaris X2 arriva con il sistema operativo Android One , una versione inalterata del sistema operativo Google (in questo caso versione 8.1 Oreo).

A livello di connettività, ha Bluetooth 5.0, una porta USB di tipo C, doppio slot nanoSIM e mantiene il jack per cuffie da 3,5 mm (buone notizie). Gli altoparlanti stereo sono un’altra grande notizia, in quanto sono forti e chiari, anche a volumi elevati. 

In breve: un cellulare che, pur non essendo il più potente del mondo, può competere con molti dei suoi rivali che costano il doppio.

Pro

  • Schermo chiaro e luminoso
  • Incorpora Android One
  • Reparto fotografico ottimo

Contro

  • Il processore può risentire l’uso di videogiochi più esigenti
  • Il sensore di impronte digitali potrebbe essere più veloce
  • La luminosità automatica a volte richiede più tempo del previsto per la regolazione

Sony Xperia 10

Per chi ama i contenuti multimediali

Il Sony Xperia 10 è, insieme al 10 Plus, l’aggiornamento tanto atteso della fascia media del marchio, che hanno presentato con stile al Mobile World Congress 2019.

Se quello che ti interessa è lo schermo per guardare film e giocare, questo modello è adatto per te. Al contrario, se i contenuti multimediali non sono la tua priorità, a quel prezzo puoi trovare opzioni migliori in questa guida.

Quindi andiamo con la caratteristica principale: lo schermo.

Usa il design Ultimate Wide, che evita la tacca e accelera lo schermo fino a raggiungere 21: 9, il solito formato cinematografico. Sono 6″ davvero sfruttati al massimo con Full HD + , per un risultato finale impressionante.

Tieni presente che 21: 9 è sempre più comune ma ci sono ancora molti contenuti in streaming in 16: 9, e in tal caso lo vedrai con barre nere sui lati.

Naturalmente, quando ottieni il formato corretto, l’esperienza dell’utente è quasi imbattibile.

Il Design ha forme rettangolari tipiche della serie Xperia con dimensioni 156 x 68 x 8,4 mm. È piuttosto alto e se hai le mani piccole potresti trovarlo un po’ fastidioso. Per aiutarti in questo, hanno incluso sensori laterali per facilitare l’uso con una sola mano. 

Il reparto Fotocamera è migliorato molto rispetto al precedente, l’ Xperia XA2. Ha due telecamere posteriori , una da 13 Mp e con apertura F2.0 e un’altra da 5 Mp e F2.4. Questa combinazione ti consente, ad esempio, di scattare foto in formato 21: 9 per sfruttare al massimo lo schermo o ottenere l’ effetto Bokeh , che sfoca lo sfondo della foto e risulta fantastico nei ritratti.

Tuttavia, dovranno migliorare lo scatto in condizioni di scarsa luminosità. Quindi, se sei molto severo con la qualità delle tue foto, non è il telefono più adatto a te. Per quanto riguarda i video, è possibile registrare in 4K a 30 fps con una buona stabilizzazione digitale delle immagini.

La batteria è forse ciò che meno ci ha convinto. I suoi 2.870 mAh di potenza non ti permetteranno di arrivare a fine giornata con un uso intensivo. Se non guardi i video, la durata aumenta, ma non ha molto senso quando l’intero telefono sembra focalizzato nel darti una grande esperienza visiva.

In questo caso potresti essere interessato a valutare il Sony Xperia 10 Plus , che ha una batteria leggermente più potente, di 3.000 mAh.

Il processore è Snapdragon 630, che supporta perfettamente il sistema operativo. Usa Android 9 Pie con una personalizzazione di Sony che è abbastanza piacevole. Anche se ci sono alcune funzioni che sono duplicate, come quelle che gestiscono audio e foto ( si può scegliere tra app Google e Sony ), ti costringe a spendere memoria interna dello spazio. È anche vero che la proposta di Sony per questi casi è molto buona, se ti piace personalizzare i tuoi contenuti e creare playlist o album fotografici.

Un’altra delle virtù di questo smartphone è la qualità audio: il suono è impeccabile e il è volume abbastanza alto. Pertanto è una delle migliori opzioni della nostra lista per ascoltare musica, anche usando le cuffie wireless grazie alla sua tecnologia Bluetooth 5.0.

Include anche la radio FM e la porta jack da 3,5 mm per collegare le cuffie . È apprezzato se si utilizza una cuffia cablata o quando si esaurisce la batteria nel wireless.

Tutto questo è completato con NFC per i pagamenti con la porta mobile e USB-C.

Per noi di Futuro Intelligente rientra nella lista dei migliori smartphone di fascia media 

Pro

  • La qualità dell’immagine
  • Suono impeccabile, sia via Bluetooth che via cavo
  • Operazione dal menu laterale

Contro

  • Il formato 21: 9 non è disponibile in tutti i contenuti
  • Il processore non regge grossi carichi

Xiaomi Redmi S2

Uno smartphone molto economico con funzionalità modeste e una buona fotocamera per fare i selfie.

Xiaomi Redmi S2 è una delle ultime versioni del marchio ed è uno smartphone economico che offre funzionalità piuttosto interessanti.

Lo schermo da 5,99 pollici ha una risoluzione HD + di 1440×720 pixel. Il contrasto e il colore sono buoni anche se la luminosità è scarsa in pieno giorno.

Il Redmi S2 è progettato in plastica, sebbene abbia un aspetto in alluminio e mostra una buona finitura con una sensazione solida. Le telecamere posteriori sporgono ma non sono fastidiose.

Il suo processore Snapdragon 625 funziona abbastanza bene anche se mostra un po’ di lentezza nelle applicazioni o funzioni più impegnative, come la modalità ritratto.

La doppia fotocamera posteriore da 12MP+5MP è dotata di Large Pixel da 1,25 µm, per scattare foto di qualità anche in condizioni di scarsa illuminazione. Inoltre, la modalità ritratto IA ti offre profondità e un bellissimo effetto bokeh. La fotocamera frontale è da 16 MP.

La batteria da 3080 mAh regge perfettamente 1 giorno intero e anche di più, non avendo uno schermo molto impegnativo in termini di consumo. Mentre il tempo di ricarica totale è di 2:15h.

Viene fornito con il sistema operativo Android 8.1 Oreo più la personalizzazione MIUI 9.5 che migliora alcuni aspetti dell’interfaccia. Le sue caratteristiche tecniche sono completate dallo slot MicroSD che supporta fino a 128 Gb, il pratico lettore di impronte digitali posteriore, la radio FM, la doppia SIM e il jack audio da 3,5 mm che consente di collegare le cuffie. 

In breve, uno smartphone molto economico per chi desidera scatti di qualità.

Pro

  • Fotocamera frontale e modalità ritratto
  • Jack audio da 3,5 mm
  • Doppia SIM
  • Lunga durata della batteria

Contro

  • Non ha USB-C.
  • Non è compatibile con Quick Charge 2.0

Huawei P20 Lite

Uno smartphone che ti offre le funzionalità dell’ottimo P20 ad un costo molto più basso.

Costruito in metallo e vetro, è davvero difficile differenziare la versione Lite dei suoi fratelli maggiori, il P20 e il P20 Pro. In questo caso, troviamo un cellulare con un’impugnatura eccellente e facilmente gestibile con una sola mano. Il grande lo schermo che occupa tutto il frontale conferisce un aspetto elegante e sofisticato.

Nonostante lo schermo ampio, pesa appena 145 grammi , il che lo rende un telefono sorprendentemente leggero. Anche le sue misure sono più che regolate, con 148,6 x 71,2 x 7,4 mm.

In questo spazio riesce ad ospitare uno schermo LCD Full HD da 5,84 pollici di 2.280 x 1.080 pixel con un rapporto di 19: 9.

Incorpora un processore Kirin 659 a otto core , che sarebbe l’equivalente di uno Snapdragon 625, la fascia bassa dei potenti processori Qualcomm. Viene integrato con 4 GB di RAM , che offre una capacità più che sufficiente per le normali attività eseguite con uno smartphone.

In pratica, è un processore efficiente che offre un’esperienza fluida con Android, ma che soffre in condizioni impegnative come il multitasking o quando si passa rapidamente tra diverse applicazioni. Dovremo vedere come lavorerà con il tempo, poiché applicazioni e giochi richiedono sempre più potenza dai processori.

Incorpora il proprio sistema operativo EMUI (Emotion UI), un adattamento Android specifico di Huawei. È un sistema che ha diverse scorciatoie e gesti propri e che richiede una piccola curva di apprendimento, soprattutto per quegli utenti che non l’hanno mai usato. La cosa positiva è il massimo livello di personalizzazione, qualcosa che gli utenti più avanzati apprezzeranno sicuramente.

A livello di sicurezza, ha un grande sensore di impronte digitali situato sul retro, che rende lo sblocco del cellulare un’operazione facile e veloce. Ha anche l’opzione di sblocco tramite riconoscimento facciale e siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla sua efficacia (anche se logicamente non ha la stessa velocità e precisione del FaceID dell’iPhone).

La fotocamera del P20 Lite è stata una delle caratteristiche che ha suscitato maggiori aspettative durante il suo lancio, dal momento che il fratello maggiore, il P20 Pro, ha una delle migliori fotocamere sul mercato.

Nella parte posteriore troviamo una doppia configurazione di 16 e 2 Megapixel (f / 2.2), e ciò implica che il secondo sensore fornisce solo dati di profondità per la modalità ritratto e non fornisce funzionalità di zoom ottico senza perdita di dettagli.

È accettabile affermare che l’esperienza con la fotocamera posteriore è molto positiva. Sebbene il rilevamento dei bordi in modalità verticale non sia perfetto, offre colori molto naturali e un’elevata saturazione, il che sarà particolarmente apprezzato dai fanatici delle foto sui social. Dobbiamo anche evidenziare le sue prestazioni in condizioni di scarsa luminosità. La fotocamera frontale è 16 MP anche se più luminosa, con apertura f / 2.0.

A livello video non ci ha convinto affatto. Non ha stabilizzazione dell’immagine e consente solo la registrazione in Full HD fino a 30 fps, una configurazione corretta ma non eccezionale.

L’ autonomia del P20 Lite è una delle buone notizie. Grazie alla batteria da 3000 mAh e alla sua efficiente modalità a basso consumo, raggiunge un giorno e mezzo di utilizzo. Puoi persino completare il secondo giorno in molte occasioni. E, se la batteria è ancora scarica, il P20 Lite supporta la ricarica rapida , essendo in grado di ricaricare più del 40% in soli 30 minuti.

Incorpora una connessione USB-C nella base e uno slot per due schede SIM o una SIM e una scheda micro SD. Va anche notato che mantiene il jack per cuffie da 3,5 mm sulla base, che ti farà risparmiare l’adattatore. In breve, se stai cercando un cellulare molto personalizzabile, con buone fotocamere, eccellente autonomia, sblocco facciale e schermo grande, senza dubbio questa è un’ottima opzione e rientra nella lista dei migliori smartphone di fascia media.

Pro

  • La fotocamera posteriore ti consentirà di scattare foto naturali e nitide
  • Fluidità delle operazioni
  • Autonomia eccellente e ricarica rapida
  • Estremamente leggero

Contro

  • Alcune applicazioni non sono ottimizzate per uno schermo 19: 9

Xiaomi Redmi Note 5

Uno smartphone con una batteria di grande dimensione e molto interessante in termini di potenza, schermo e fotocamere.

Questo modello Xiaomi è dotato di  schermo da 5,99 pollici con una risoluzione FullHD + (2.160 × 1.080p), ed un’ottima densità pixel: 403 dpi. Ciò si traduce in uno schermo abbastanza grande con una buona nitidezza, luminosità e contrasto.

La struttura può sembrare un po’ pesante a causa delle dimensioni della sua batteria, ma questo dà anche una sensazione solida e piacevole nella presa. L’uso dell’alluminio nella sua custodia conferisce un aspetto premium. L’unico aspetto negativo è che le telecamere posteriori sporgono un po’ più del previsto. Xiaomi Redmi Note 5 pesa 182 grammi e ha dimensioni di 158,6 x 75,4 x 8,1 mm.

Lo smartphone è completato da un processore abbastanza potente come lo Snapdragon 636 , che raggiunge il 40% di prestazioni in più rispetto allo Snapdragon 625 di altri modelli del marchio come il Redmi 5 Plus e il Mi A1. Il Redmi Note 5 ha 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

La doppia fotocamera posteriore è composta dalla principale di 12Mp, f / 1.8, con una dimensione del sensore di 1 / 2,6 ″ e pixel di 1,4 µm, sopra la media per garantire risultati accettabili in condizioni di scarsa illuminazione; e di una da 5Mp ef / 2.0, la cui funzione principale è catturare la profondità di campo per realizzare bellissimi ritratti con lo sfondo sfocato.

La fotocamera frontale è di 13Mp, con un’apertura f / 2.0, flash e modalità bellezza 4.0, che garantisce una buona qualità per i selfie. Include la modalità ritratto anche senza non è dotata di doppia fotocamera. Come il resto degli altri Xiaomi di fascia media, ha le modalità base di foto, filtri e HDR.

La registrazione video è in risoluzione Full HD a 30 fps, con l’opzione a 720p slow motion a 120 fps (x4). Inoltre, la sua stabilizzazione elettronica dell’immagine (EIS) offre risultati molto buoni.

Altro punto di forza è la batteria da 4000mAh , che garantisce un’autonomia di un giorno e mezzo – anche due a seconda dell’uso. Il tempo di ricarica è di 2:30h.

Altra caratteristiche: ha uno slot per microSD fino a 128 Gb, doppia SIM, radio FM, sistema operativo Android 8.1 Oreo, personalizzazione MIUI 9.5 molto efficiente, sblocco facciale con fotocamera frontale, lettore di impronte digitali e porta audio jack 3, 5 mm. Tutte queste caratteristiche lo rendono uno dei migliori smartphone di fascia media con un ottimo rapporto qualità-prezzo e il migliore per durata della batteria.

Pro

  • Doppia fotocamera di buona qualità
  • Batteria da 4000 mAh superiore nella gamma media
  • Il processore Snapdragon 636 è un salto importante rispetto al 625
  • Design di alta qualità
  • Porta audio jack da 3,5 mm
  • Doppia SIM

Contro

  • Non ha una porta USB-C
  • Non ha NFC
  • È compatibile con Quick Charge 2.0 ma non include questo tipo di caricabatterie

Honor 9 Lite

Grande design e uno schermo vibrante per un prezzo super economico.

Grazie a modelli come il nuovo 9 Lite, Honor sta diventando uno dei principali produttori di telefoni di fascia media.

L’ elegante Honor 9 Lite si distingue in particolare per il suo schermo, un frontale LCD IPS da 5,63 pollici con risoluzione Full HD (1.920 x 1.080), che produce una densità di 428 pixel per pollice. I suoi 522 nits di massima luminosità sono sufficienti per la maggior parte delle condizioni di luce ambientale.

Gli angoli di visualizzazione sono buoni e il pannello a sfioramento risponde in modo rapido e preciso al contatto, senza ritardi o necessità di esercitare troppa pressione. Le proporzioni 18: 9 consentono anche a mani piccole di raggiungere facilmente l’intero schermo, i pulsanti e il sensore di impronte digitali sul retro.

Le misure dell’Honor 9 Lite sono 15,1 x 7,2 x 0,8 cm e 150 gr di peso, il che lo rende particolarmente leggero in mano. La parte posteriore, con il sensore di impronte digitali situato a due terzi di altezza, è coperta di vetro, una decisione che gli conferisce un aspetto sofisticato e moderno, ma ha la controparte di trasformarlo in un dispositivo piuttosto scivoloso e con la tendenza a riempirsi di impronte.

I suoi bordi arrotondati contribuiscono anche a rafforzare questa immagine premium , ben al di sopra di un dispositivo di questo prezzo. L’unico piccolo altoparlante che ha si trova sul lato inferiore, facile da coprire quando il telefono è tenuto in orizzontale con entrambe le mani.

All’interno troviamo un processore otto core e 3 GB di RAM. Ciò consente di offrire buone prestazioni nelle attività quotidiane, senza tempi di caricamento o ritardi prolungati. Tuttavia, soffre quando viene spremuto a livello grafico, nei videogiochi più potenti o quando ci sono troppe applicazioni aperte contemporaneamente.

È giusto riconoscere che, se sei un utente standard e fai un uso regolare di social network, e-mail e lettori di musica, otterrai un’esperienza più che buona e non riscontrerai alcun problema.

A livello di fotografia, incorpora due fotocamere anteriori e due posteriori per scattare foto in modalità ritratto. I ritratti della parte anteriore offrono ottime finiture per i selfie , ma quelli realizzati con le fotocamere posteriori non sono il loro punto di forza, poiché i risultati dopo l’elaborazione non sono completamente naturali.

La fotocamera principale è di 13 Megapixel mentre la fotocamera secondaria è di 2 Mpx. I risultati sono molto buoni in condizioni di luce naturale all’esterno ma ne soffre al contrario l’assenza.

La sua autonomia, generata da una batteria da 3000 mAh, è sufficiente per un giorno di utilizzo. Tuttavia, quando il processore è sotto sforzo, come l’uso continuo della fotocamera o la riproduzione di videogiochi per lunghi periodi, la resistenza non è molto buona.

Il vero svantaggio è l’ assenza di ricarica rapida. Honor 9 Lite impiega 3 ore per caricarsi completamente. Fortunatamente, ha una modalità di salvataggio che limita l’uso di alcune applicazioni per estendere notevolmente la sua autonomia.

Ha 32 GB di memoria interna espandibile tramite una scheda microSD fino a 256 GB, quindi la memoria non sarà un problema. Per quanto riguarda la connettività, incorpora un ingresso microUSB, qualcosa che non corrisponde ai tempi in cui lo standard è una connessione di tipo C. Fortunatamente, include un jack di ingresso da 3,5 mm per le cuffie. Consente anche la doppia SIM.

In sintesi, un cellulare con un design accattivante e stilizzato, un ottimo schermo e abbastanza potenza ed autonomia per l’utente medio. Per questo motivo l’abbiamo inserito nella nostra lista dei migliori smartphone di fascia media.

Pro

  • Eccellente schermo 18: 9
  • Design premium

Contro

  • Il retro è scivoloso
  • La fotocamera soffre in condizioni di scarsa luminosità

Xiaomi Mi A2

Un ottimo cellulare con un reparto fotografico avanzato ed un prezzo economico.

Dopo il successo di vendite in tutto il mondo dello Xiaomi Mi A1, il suo successore, lo Xiaomi Mi A2 , lanciato solo un anno dopo , era atteso con grande aspettativa . Questo nuovo modello è un rinnovamento del precedente, che migliora molte delle sue caratteristiche, e lo fa con un prezzo solo leggermente superiore.

Lo schermo è FullHD + (2160x1080p) e misura 5,99 pollici , che offre una densità di 403 pixel per pollice (dpi), un’impostazione ottimale per nitidezza e consumo di energia.

Il design è piuttosto conservativo, con una buona finitura in alluminio e bordi arrotondati che facilitano la presa. Nella parte posteriore, oltre alle telecamere, c’è il lettore di impronte digitali. Le sue dimensioni sono 158,7 x 75,4 x 7,3 mm e pesa 168 g.

Per quanto riguarda l’hardware, è dotato di un processore Qualcomm Snapdragon 660, una RAM da 4 Gb e una memoria interna di 64 Gb, più che sufficiente per ottenere buone prestazioni, anche se il processore non è il più moderno.

Ha una fotocamera frontale da 20 MP e fotocamera posteriore doppia da 20 MP + 12 MP. Scatta foto più nitide durante il giorno con l’obiettivo da 12 MP e i grandi pixel da 1,25 μm. Le foto in condizioni di scarsa illuminazione sono più luminose con l’obiettivo da 20 MP e il Super Pixel 4 in 1.

Ha anche le modalità fotografiche di base, tra cui HDR, la nuova modalità HTT per le condizioni di scarsa illuminazione e una modalità manuale per selezionare la fotocamera con cui scattare. In video è in grado di registrare in risoluzione 4K, rallentando x4 in HD e ha Stabilizzazione elettronica che funziona abbastanza bene in Full HD.

La batteria è da 3010 mAh, ed è rimasta quasi identica a quella del Mi A1. E’ piuttosto modesta ma adatta per durare tutto il giorno, con un tempo di ricarica molto rapido di solo 1:45h.

Lo svantaggio principale di questo dispositivo è che non ha un jack audio per collegare le cuffie , sebbene includa l’adattatore per la porta USB-C e la connessione Bluetooth.

In conclusione, grazie alle sue fantastiche funzionalità e al suo prezzo contenuto, possiamo assicurarti che è uno dei migliori smartphone di fascia media che puoi acquistare oggi.

Pro

  • Doppia fotocamera posteriore e fotocamera frontale da 20Mp di buona qualità
  • Video 4K e Full HD con una buona stabilizzazione elettronica dell’immagine
  • Schermo FullHD + con una densità di pixel ottimale di 403 dpi
  • Ha una doppia SIM
  • Prezzo

Contro

  • Non ha un ingresso jack per le cuffie
  • Non hai NFC per i pagamenti mobili
  • Non ha uno slot microSD

Qual’è il miglior smartphone di fascia media?

In questa guida abbiamo esaminato quelli che sono per noi i migliori smartphone di fascia media presenti sul mercato. I prezzi oscillano dai 150 € ad un massimo di 300 €, considerando che su Amazon è possibile usufruire di sconti fino al 20%, come nel caso di Honor 9 Lite.

Ma qual’è il migliore della lista?

Beh, dipende! Come precisato ad inizio articolo, nella scelta dello smartphone, bisogna considerare le proprie esigenze e l’utilizzo che se ne vuole fare.

Il miglior smartphone per rapporto qualità-prezzo è Xiaomi Mi A2

Il miglior smartphone per scattare foto di qualità è Huawei P20 Lite

Il miglior smartphone per durata della batteria è Xiaomi Redmi Note 5 ( ha anche doppia SIM )


Spero che questa guida sui migliori smartphone fascia media sia stata utile per te e se ti va condividila con i tuoi parenti o amici nei tuoi social network preferiti.

Inoltre, potrebbe interessarti:

Categorie: Smartphone

1 commento

Accessori utili per smartphone - Futuro Intelligente · 29 Agosto 2019 alle 14:43

[…] I Migliori Smartphone di fascia media […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *